Dall'Italia

Dipendenti e benessere: in azienda arriva il Direttore della felicità – Repubblica

ROMA – Gente brava a lavorare con programmi informatici, data base e quant’altro gira intorno alle nuove tecnologie, se ne trova poca. Trovarla è già un successo per le imprese, ma trattenerla è un passo ancora più difficile, fino a diventare complicato se si tratta di Millennials, che a differenza dei padri se sono qualificati, non si accontentano solo di una buona retribuzione e prendono la fuga verso lidi più attraenti, tanto sanno che il posto garantito a vita non ce l’hanno più.

E’ nata così una nuova figura professionale, che in Italia sta facendo i primi passi e negli Usa ha già un nome, Chief happiness officer, che tradotto letteralmente altro non è che manager della felicità. D’altra parte la felicità o almeno la libertà di raggiungerla è nella stessa Costituzione Usa. E chi non vorrebbe vedere un manager della felicità aggirarsi tra i corridoi, magari grigi e tristi, dell’azienda in cui lavora. La domanda però è: ma che cosa (…segue)

Discussion

No comments for “Dipendenti e benessere: in azienda arriva il Direttore della felicità – Repubblica”

Post a comment

You must be logged in to post a comment.

Accessi Effettuati

148324

Categorie

Utenti On Line

Gadget personalizzati.